Obsidian  - Jennifer L. Armentrout, Sara Reggiani

Vorrei poter dire che Obsidian mi è piaciuto, lo vorrei davvero tanto, perché ne attendevo l'uscita da diverso tempo, e ho gioito come solo un lettore accanito sa fare, quando mi è arrivata la notizia che la Giunti lo avrebbe finalmente tradotto. Ma, come capita fin troppo spesso, le mie aspettative erano troppo alte. 
La serie Lux avrebbe potuto portare una ventata di aria fresca sui nostri scaffali, perché i suoi protagonisti sovrannaturali non sono vampiri, Zombie o angeli, no.. qui abbiamo a che fare con degli alieni! Alieni sexy e con i superpoteri, è vero, ma una volta tanto pensavo, speravo, di trovarmi davanti ad una lettura diversa. 
Mettiamoci poi che la protagonista è una blogger letteraria (una collega, insomma!).. sì, avevo grandi aspettative. 
E invece no, Obsidian è stata una lettura monotona e a tratti ridicola. Mi è piaciuto lo stile leggero dell'autrice, che rende la storia facile da seguire, alcune idee non sono male e sicuramente è un libro che si conclude senza problemi in poche ore, anche piuttosto piacevolmente, oserei dire. 
Ma.. non basta, non ci siamo proprio. Forse, stufa e arcistufa di questi Urban Fantasy commerciali, sono io a non averlo apprezzato a pieno, ma su di me proprio non ha fatto colpo. 
Ho trovato interessante la storia, anche se in alcuni punti mi ha ricordato troppe serie TV mescolate (Smallville e Roswell, in particolare) e alcune cose sono lasciate troppo in sospeso o, addirittura, senza spiegazione. Quando Katy-Kitty scopre che i suoi bellissimi vicini di casa vengono da un altro pianeta, pensa giustamente di fare qualche domanda.. peccato che a quel punto i gemelli Black rispondano con una sfilza di "Non lo sappiamo - È così e basta - Non c'è un perché", lasciando Katy-Kitty con un pugno di mosche. Non che lei se ne faccia un problema, per carità, le basta pensare a Deamon senza maglietta per scordarsi perfino il suo nome.. ma i problemi me li faccio io, perché d'accordo scrivere un romanzo Fantasy, ma un minimo di spiegazione la pretendo anche. A questo punto avrei preferito che l'autrice avesse lasciato spazio all'immaginazione del lettore, o che avesse tentato di spiegare il tutto senza andare troppo nei dettagli (non chiedo certo una spiegazione scientifica!), ma vedere questi Super Alieni rispondere "Non lo so" a tutto.. dai, mi sentivo quasi in imbarazzo per loro! 
Ma veniamo al sodo, perché altrimenti non finisco più: vogliamo parlare dei personaggi?! Era tanto chiederne almeno uno decente? O per lo meno non cerebroleso/arrapato? No, perché forse il mio cervello funziona diversamente da quello delle milioni di lettrici (Americane e Italiane) che hanno amato questa serie, altrimenti non spiega che loro abbiano trovato Katy-Kitty una ragazza ironica e divertente, quando io l'avrei definita, a essere buona, stupida e snervante. 
Non parliamo poi di Deamon (giuro che se trovo un altro bell'imbusto che di nome fa Damon/Deamon e di cognome Black mi butto dal balcone).. simpatico come un osso in gola, questo ragazzo. Non sono immune al fascino del cattivo ragazzo, e tanto meno disdegno qualche frecciatina ironica tra i due protagonisti, anzi, solitamente questo tipo di coppie mi piacciono, non sono per niente un'amante delle coppie sdolcinate e super zuccherose.. ma questo tizio, questo grandissimo idiota alieno, mi ha dato un fastidio che non vi so spiegare. Sul serio, non trovo le parole giuste. Arrogante, stupido, infantile e maleducato. E poi, ad essere sincera, io tutta questa eccitante passione che fa scintille tra i due non l'ho mica sentita. Si stuzzicano in continuazione, su questo non discuto, ma non ho sentito niente di.. speciale ed emozionante. Alcune scene tra i due, poi, mettono i brividi da quanto sono irreali e imbarazzanti. 
Non mi sono piaciuti nemmeno i personaggi secondari, e avrei dato sicuramente più spazio a cose che invece sono state appena accennate.. insomma, purtroppo ne sono rimasta davvero delusa! Ho deciso di dare 3 stelle (che in realtà tendono più alle 2.5) perché ultimamente ho letto di peggio, e mi rendo conto che se non si hanno grandi aspettative Obsidian può offrire una lettura leggera e carina. Leggerò i seguiti con la speranza che la storia migliori, anche se il problema più grande sono i personaggi che, temo, non cambieranno affatto. 
Come si dice? La speranza è l'ultima a morire.