Non è così che si trattano gli amici. Non li giudichi. Non li umili.

Prima del futuro - Jay Asher, Carolyn Mackler, Marco Rossari

Facebook: il Social Network per eccellenza, il sito che tutti conoscono. Disponibile in più di 70 lingue, conta 850 milioni di utenti. 
Al giorno d'oggi è solo un modo pratico e veloce per comunicare, ma.. se nel 1996, con il vostro primo computer, aveste avuto accesso a questa misteriosa pagina bianca e blu, trovando il vostro profilo del 2010.. come reagireste?

Lo ammetto: ad attirarmi non è stata né la copertina né la trama. Ho voluto leggere Prima del futuro principalmente perché lo stile di Jay Asher (autore di 13), mi piace.. ma sono felice di poter dire che ne è valsa la pena. 
Dopo aver pubblicato l'anteprima di questo libro sul blog, ho notato che molti lettori erano poco convinti della trama, ma posso rassicurarvi: Facebook fa parte della storia naturalmente, ma non è assolutamente il protagonista. I due autori hanno sfruttato l'idea in modo davvero ottimo. 
Se voi aveste la possibilità di sapere come sarà il vostro futuro tra quindici anni, e vi vedeste infelici, fareste qualcosa nel presente per tentare di cambiare il corso della vostra vita? 
La trama principalmente è questa, perché Emma e Josh si trovano alle prese con questioni più grandi di loro, dovranno prendere decisioni che potrebbero modificare il loro futuro e quello delle persone che amano.. Facebook è semplicemente "qualcosa in più". Quindi se a non convincervi era la questione del Social Network bianco e blu, rivalutate la possibilità di leggerlo ^^

Il libro è ben scritto, scorrevole e leggero, si legge in un paio di pomeriggio e a trascorrere qualche ora in compagnia di Josh, Emma, Kellan e Tyson, quattro amici alle prese con la scuola, le cotte e.. il futuro. 
Tutti i personaggi sono ben costruiti e (quasi non ci credo) per una volta ho apprezzato molto anche il protagonista maschio.. di solito faccio molta fatica.
Ho detestato Emma nella parte centrale della storia, ma so che il suo comportamento era necessario a far accadere delle cose importanti nel libro e quindi capisco le ragioni.. 
Ho apprezzato anche il fatto che i capitoli siano divisi tra Josh ed Emma, questo non solo ci permette di sapere più dettagli della storia, ma è anche un modo utile per conoscere il punto di vista maschile e femminile sul mondo, sui rapporti e sulla vita in generale. Pollice in su anche per gli argomenti trattati: amore, amicizia, ma anche il rapporto difficile con i genitori, il divorzio, la scuola.. fa sempre bene leggere di queste situazioni. 
Unica (e quasi insignificante) pecca, è forse la lunghezza dei capitoli.. sono davvero troppo corti! Molti non durano più di una pagina e mezzo.. non facevo in tempo ad abituarmi a chi dei due parlasse, che si era già passati all'altro personaggio. Mi è capitato più volte di tornare a inizio capitolo per ricontrollare chi dei due fosse a raccontare.

Un romanzo autoconclusivo ottimo per passare qualche pomeriggio.. non è una lettura indispensabile, ma mi sento di consigliarla a chi cerca qualcosa di leggero.