«Il divorzio di Nojoud è servito a sfondare una porta che non era solo chiusa: era sbarrata.»

Io, Nojoud, dieci anni, divorziata - Nojoud Ali
Non sono in grado di scrivere una vera e propria recensione per questo libro, così come non sono capace di dargli un voto fatto di stelline. Perché la storia di Nojoud di stelle non ne ha. Così come non ha felicità, serenità e spensieratezza. È una storia, la sua storia, fatta di violenza e di paura, e per una bambina così piccola queste cose portano spesso ad una vita di infelicità e abusi.
Non per Nojoud, però, che pochi mesi dopo essere stata data in sposa ad un uomo con il triplo della sua età, trova la forza di scappare, e di far sentire la sua voce in mezzo alla gente.
 
Nojoud Ali è nata nel 1998, ed è una bambina yemenita, divenuta un nome di punta nella battaglia femminista contro i matrimoni forzati, coautrice di un libro sulla sua vicenda tradotto in 15 lingue.
Poco dopo il divorzio Nojoud va a Parigi e scrive un'autobiografia, assieme alla giornalista franco-iraniana Delphine Minoui, intitolata "Moi Nojoud, 10 ans, divorcée (Io, Nojoud, dieci anni, divorziata) che diventa bestseller e fa il giro del mondo. Nel 2008 Nojoud viene inserita nell'elenco di donne dell'anno dalla rivista Glamour, in quanto la più giovane donna divorziata del mondo.