Wings - Aprilynne Pike

Wings è il primo libro di una serie composta da quattro volumi dedicata alle avventure di Laurel, una quindicenne che scopre di essere.. una fata. Serie che, per quanto mi riguarda, si è rivelata parecchio deludente. E' evidente fin da subito che ci troviamo davanti ad un romanzo per adolescenti, e quando dico fin da subito, intendo proprio subito: la copertina, la scritta rosa, la frase della Meyer in bella vista.. niente lasciava pensare che fosse un libro particolarmente serio o maturo.. ma questo è davvero troppo infantile! 
L'idea di base poteva essere sfruttata molto meglio, alcuni particolari mi sono piaciuti e avrebbero potuto dare inizio ad una storia originale e fatata, ma l'autrice non ha saputo svilupparle nel modo giusto. La trama è poco convincente, non regge proprio.. sembra quasi la bozza di quello che avrebbe poi dovuto essere il romanzo vero e proprio, solo che (purtroppo), né l'autrice né tanto meno l'editore sembrano averci dato peso. 
I personaggi non hanno niente di particolare, non sono antipatici e non risultano irritanti, ma non si rivelano nemmeno ben caratterizzati, e non restano impressi in alcun modo.. insomma, sia la storia che i personaggi restano sulla carta, non emozionano e non coinvolgono. 
Una delle cose che però non mi è proprio piaciuta è l'infantilità che aleggia per tutta la lettura. La trama è debole e banale, i personaggi sembrano avere 12 anni anzichè 15, e la storia d'amore non è altro che una cotta imbarazzante tra due ragazzini.. è stata descritta come "dolce", io direi "infantile" e basta. 
Un romanzo che non mi ha fatto né caldo né freddo, e che per questo non raggiunge la sufficienza. Non è lontano dalle 3 stelle che l'avrebbero salvato dalla bocciatura, ma purtroppo non ha quel qualcosa che mi sarebbe servito per dargli mezza stella in più. 
Di positivo c'è che si legge nel giro di poche ore. 
Per quel che mi riguarda leggerò i seguiti nella speranza che lo stile banale dell'autrice e la storia migliorino, ma se siete tra quei lettori inclini ad abbandonare le saghe senza troppi rimorsi vi consiglio di non iniziare nemmeno questa quadrilogia, finireste con il leggere solo il primo volume. 
Ottimo per le ragazzine di 12/13 anni in cerca di una storia poco complessa, ma sconsigliato a chiunque abbia più di 15 anni: 18,90 euro non li vale di certo.